Il Codice delle Assicurazioni è un capolavoro che, in un articolo (il 148) spiega cosa il danneggiato DEVE fare per ottenere il risarcimento, e in un altro (il 149) permette ai danneggiati di chiudere gli occhi e lasciar fare all’assicurazione i suoi interessi?!

Mi sembra che la cosa meriti qualche riflessione.

Se la legge obbliga il danneggiato ad ISTRUIRE LA PRATICA (articolo 2697 del Codice civile, e 148 del Codice delle assicurazioni); è pensabile che l’assicurazione indirizzi il danneggiato a fare il giusto percorso per dargli di più di quanto gli darebbe lasciandolo nella sua beata ignoranza?

Credo che non informare il danneggiato dell’esistenza di tale sua responsabilità sia una scorrettezza, perché la legge non ammette ignoranza, e le conseguenze di tale comportamento sono, quando si tratta di infortunio, sempre assai gravi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi